Gli interventi dell’Associazione nazionale comunità sociali e sportive di Confartigianato saranno finanziati grazie al contributo del due per mille

 

La Civetta di Minerva, 23 marzo 2019

Confartigianato Sicilia e Ancos, l’Associazione nazionale comunità sociali e sportive di Confartigianato, firmano quattro importanti restauri in Sicilia: al Teatro Massimo di Palermo, il più grande edificio teatrale lirico d’Italia, il restauro riguarderà il rispristino del portone di accesso al foyer. Il portone, di una grandezza di 4,95 per 10,62 metri, sarà interamente recuperato e portato agli antichi splendori. Ad Enna intervento nella chiesa dei Cappuccini e a Librizzi nella Chiesa Madre. Ad Avola, invece, il restauro riguarderà i macchinari del Museo della mandorla.

Quest’ultimo progetto prevede due fasi: la prima è quella di restauro e messa in uso di antichi attrezzi e macchinari della produzione mandorlicola, custoditi nel museo della mandorla di Avola. Si tratta di macchinari per la Smallatura, la Calibratura ed anche delle antiche Bassine in ottone per la preparazione dei confetti. La seconda fase prevede l’allestimento e la fruizione di questa linea di produzione mandorlicola restaurata e la valorizzazione e realizzazione di percorsi formativi e informativi, sia rivolti a turisti ed a scolaresche, sia di livello superiore rivolto agli addetti ai lavori, quali maestri pasticceri e maestri confettieri, nonché a cuochi.

La prima fase dovrebbe essere portata a termine entro il mese di aprile mentre la valorizzazione sarà avviata a termine dei lavori di restauro con la realizzazione di eventi fino alla prima decade di giugno, eventi tendenti a valorizzare questa specifica ed antica tradizione artigianale del territorio.