Buona parte della costa augustana soffre gli effetti dell’erosione. Persino in città, dove un tratto di via Marina Levante di recente è stato chiuso al traffico, per l’ennesima volta, dopo i lavori di consolidamento effettuati alcuni anni fa. Parte dei divieti posti alla balneazione, soprattutto nella costa a nord del Golfo Xifonio sono dovuti proprio al rischio di crollo. In alcuni casi, si potrebbe intervenire provvedendo ad un consolidamento strutturale più efficace, in altri, invece, ogni genere di intervento sembra di difficile attuazione. Nella foto il tratto di costa posto tra “lo Sbarcatore” e “Villa Marina” che trae parte del proprio fascino proprio dalle rocce rovinate in acqua.