Si stima un abusivismo del 70 per cento. Occorrono maggiori controlli e chiarezza normativa. Stagione turistica non ancora finita, a Siracusa prenotazioni fino a metà novembre

 

La Civetta di Minerva, 26 ottobre 2019

L’Estate da calendario è finita eppure in giro si vedono ancora tanti turisti. Quale bilancio a Siracusa? Qualche giornale ha già pubblicato statistiche con numeri di presenza in calo rispetto agli anni precedenti. Ma la stagione sembra non ancora conclusa e per i dati definitivi dovremo ancora aspettare. Noi intanto abbiamo svolto la nostra piccola inchiesta parlando direttamente con gli addetti ai lavori. In questa prima puntata pubblichiamo l’intervista a proprietari di B&B e Case Vacanza, nel prossimo numero daremo voce alle Guide Turistiche e altri operatori.

Queste le domande che abbiamo rivolto loro:

In quale periodo si registra l’affluenza maggiore di presenze in Città?

A fine ottobre, la stagione è conclusa o è ancora in corso? E fino a quando?

Da quale Paese provengono maggiormente gli ospiti della sua struttura?

In generale, di cosa si lamentano e/o cosa apprezzano i nostri visitatori?

Come viene intercettata la vostra struttura?

Quanto costa mediamente pernottare a Siracusa?

Casa Verba Volant

1/2. La nostra è una struttura molto recente. Abbiamo avviato l’attività a fine aprile di quest’anno e quindi la nostra esperienza è molto limitata. In questa prima stagione le maggiori affluenze le abbiamo registrate nel mese di Agosto. Anche ad Ottobre abbiamo presenze ma non siamo dì certo al completo.

3. Da noi le presenze sono state per metà italiane e per metà straniere, tra queste molto di più gli europei: tedeschi al primo posto, poi polacchi e spagnoli. I primi francesi li avremo per fine ottobre.

4. In generale la città piace. Noi siamo vicino Piazza Duomo e Ortigia affascina tutti. Alcuni nostri ospiti (quasi tutti quelli che arrivano in macchina) si lamentano per il parcheggio. Non solo per la mancanza ma anche per la disorganizzazione di quelli esistenti. In generale risentono la mancanza di attività serali (concerti, incontri, cinema e altre attività simili). Qualche critica per la spazzatura, ma fuori Ortigia.

5. Siamo sui motori di ricerca da maggio, in alcuni da molto meno. La nostra struttura è composta da B&B e da appartamenti, ed è collegata all’attività editoriale di Verba Volant (incontri, presentazione di libri, corsi). Per il B&B accedono da contatti legati al nostro lavoro, per gli appartamenti riceviamo prenotazioni quasi sempre tramite i sistemi su internet.

6. Un nostro appartamento con più posti letto costa mediamente 70 euro al giorno. Il 18% va alle prenotazioni tramite i sistemi. E poi le tasse. Nel settore c’è molto abusivismo, locali senza requisiti e sistemati alla meno peggio possono permettersi prezzi stracciati. Ci vorrebbero più controlli.

My House Apartment*

1/2. Registriamo un’affluenza pressoché uguale da luglio a ottobre, in questo mese abbiamo prenotazioni prevalentemente da stranieri. Abbiamo anche dovuto rifiutare prenotazioni da un’agenzia spagnola.

3. Le presenze grosso modo si equivalgono tra italiani e stranieri, tra questi molti dell’Est Europa (Russi, Ucraini, Polacchi), poi Svizzeri (mai avuto tedeschi). Abbiamo ospitato anche diversi colombiani. Non abbiamo notato differenze significative tra questa e le stagioni passate. Forse abbiamo incrementato a settembre e ottobre.

4. Apprezzano sicuramente Ortigia. Lamentele se ci sono non le esprimono. La spazzatura in città si vede purtroppo ma forse se ne fregano o anche questo fa parte del fascino.

5/6. Il prezzo medio di una notte nei nostri appartamenti è di 70 €. Quasi tutte le prenotazioni avvengono tramite Booking che trattiene il 18%. Poi paghiamo la cedolare secca al 21%, quindi quasi il 50% se ne va in tasse. Più le spese correnti. Chi affitta a 50€ e meno al giorno è di sicuro un evasore. Quasi il 70% delle strutture, purtroppo, non è in regola.

Marina (MadeM)*

1/2. Abbiamo prenotazioni anche ad ottobre. Da novembre a marzo i mesi più morti (ma la mia casa è particolare... poi ti dico). Nessun calo rispetto agli anni precedenti.

La posizione per il panorama e la struttura secondo me bella. I miei non si sono lamentati della città ma io non ho contatti diretti con loro e sono quasi tutti stranieri. Sito homeway. Inglesi francesi tedeschi

Abbiamo investito molto nell’attività e ci siamo pure indebitati. Per ammortizzare i costi sostenuti ci vorranno vari anni. Per le migliorie se paghi tutto tra tasse e gestione se ne va il 50%, chi ci guadagnia di più sono gli intermediari... spesso in nero E i siti di prenotazione.

SIMOS Apartment*

1/2. Riguardo le presenze, ottobre è ancora un ottimo mese, il mio appartamento è stato pieno ad eccezione di 3 notti (che potrebbero essere ancora prenotate). Novembre è ancora quasi vuoto, ma l'anno passato ho lavorato benissimo anche in questo mese e le prenotazioni arrivarono quasi tutte sotto data, quindi c'è una buona probabilità di riempire. L'anno scorso la struttura è stata praticamente ferma da dicembre a marzo compresi, con la media di una prenotazione al mese, per poi esplodere nuovamente ad aprile. Come si può capire dai numeri, le presenze si registrano maggiormente nei mesi estivi ovviamente, con un picco nei mesi fra giugno e settembre/ottobre, ma in generale si può parlare di una stagione prolungata con presenze medio/alte da aprile a novembre appunto. Rispetto al 2018 (anno in cui io ho iniziato l'attività) ho registrato un aumento di presenze, ma probabilmente ciò è dovuto al fatto che l'anno scorso il mio appartamento era una new entry sui portali, mentre adesso le numerose recensioni positive mi danno credito come host di qualità.

3. I miei ospiti sono per la maggior parte giovani coppie e giovani coppie con figli (di solito 1 e di età inferiore all'anno). Sono quasi esclusivamente stranieri, solo raramente ho ospitato degli italiani che di solito prenotano per le vacanze di agosto. Fra gli stranieri una buona maggioranza è di provenienza europea (soprattutto francesi e tedeschi), con una buona presenza anche dei paesi dell'Europa del nord.

4. Cercano principalmente mare, relax e buona cucina, secondo il migliore dei cliché, e sono relativamente attratti dalle bellezze culturali e architettoniche della città (le apprezzano e ricercano nella misura in cui sono facili da raggiungere). Si spostano dalla città per visitare i dintorni esclusivamente se hanno un mezzo di trasporto e anche qui le mete più ambite sono le località di mare e naturalistiche, seguite dalle mete culturali più note (Modica, Ragusa e Noto). È molto apprezzato il mood di Ortigia, l’atmosfera quieta e romantica delle viuzze, gli scorci e l'ospitalità ed il calore delle persone. Note negative riportate sono più che altro la mancanza di eventi, l'assurdità dell'assenza di parcheggi e il loro prezzo e la presenza di spazzatura per le strade. 

5.6. Il costo per il mio appartamento, a notte a coppia, va dai 35 euro della bassissima stagione a circa 70 per agosto. A cui vanno aggiunte 20 euro a prenotazione (non a notte, una tantum) per i costi di pulizia. Non ho fatto mai sinceramente dei calcoli precisi sui costi, ma più o meno quasi la metà se ne va in spese e commissioni. I costi per il servizio della piattaforma Booking ammontano al 18% a prenotazione (di più se consideriamo che trattiene un ulteriore 1,45% per i costi del bonifico) e che la tassazione per la dichiarazione dei redditi ammonta ad un altro 22%. A questi costi si aggiungono bollette, spesa per gli ospiti (nel mio appartamento trovano tutti i detergenti e qualsiasi cosa serva per la pulizia, shampoo, bagnoschiuma, acqua, prosecco di benvenuto, articoli base per la cucina, ovvero the e tisane, pasta, sale e zucchero, olio, brioches per la colazione ed altro) e il costo del lavaggio e stiratura della biancheria. Io risparmio sui costi perché mi occupo direttamente di alcune incombenze e servizi (dalla gestione dei portali alle pulizie, alla biancheria). Le avevo detto di poter citare la struttura, ma in realtà non mi sento tanto sicura, sempre per il problema che le dicevo...non si cava un ragno dal buco se si cerca di capire cosa si intende per struttura in regola (c'è una sorta di gap normativo fra la legislazione nazionale e quella locale di riferimento) e lo stesso Comune di Siracusa da qualche mese promuove iniziative volte alla regolamentazione delle strutture ricettive extra alberghiere dando ogni volta notizie diverse in merito (una volta serve la dichiarazione di inizio attività, dopo 15 giorni non serve più, ecc.). Io registro i miei ospiti sul portale alloggiati della questura e dichiaro regolarmente gli introiti degli affitti...ma bisognerebbe capire se per il comune questo va bene o se questo mese vogliono altro!

Per quanto riguarda la mia struttura, non è una casa vacanze (non ho partita IVA, non posso offrire servizi extra a pagamento e non posso sponsorizzarmi privatamente) ma un appartamento affittato a breve termine ad uso turistico, le prenotazioni avvengono esclusivamente tramite portali (sono iscritta su Booking ed Airbnb). Quello con cui lavoro di più e che mi porta la clientela migliore è Airbnb. Raramente ricevo prenotazioni dirette (circa due o tre all'anno).

Sicuramente quello che spererei di vedere a Siracusa per migliorare i servizi nel settore è una maggiore chiarezza nella selva normativa che circonda le strutture ricettive extra alberghiere; più eventi e maggiormente collegati al territorio quantomeno della provincia e magari la creazione di una sorta di associazione di categoria così da poter tenere sotto controllo le eventuali strutture abusive che, affittando a prezzi ridicoli, non fanno altro che far sorgere una guerra fra poveri.

I nomi contrassegnati con * sono nomi di fantasia, in quanto i titolari hanno in un secondo momento deciso di non essere citati. A questo proposito si apre un aspetto che necessita sicuramente approfondire. Ne riparleremo al prossimo numero.