Il Bar sotto il mare

 

La Civetta di Minerva, 16 febbraio 2018

Tra i particolari che stanno venendo fuori nell’ambito delle inchieste giudiziarie delle Procure di Roma e di Messina sul cosiddetto “Sistema Siracusa”, non è certo passata inosservata la furbata degli Amara Boys che, temendo di essere intercettati (e in effetti lo erano), avevano trovato un canale criptato, un sistema che avrebbe dovuto occultare le informazioni identificative dei loro telefoni. Inoltre tre dei personaggi principali,  ossia l’avvocato Piero Amara, l’avvocato Giuseppe Calafiore e il factotum Alessandro Ferrara, quando parlavano tra di loro e con altre persone poi arrestate o, comunque, in qualche modo coinvolte in questa vicenda, usavano dei nickname, degli pseudonimi.

Amara aveva scelto “Peter Pan”, Calafiore era “Escobar”, Ferraro invece “Zorro”. A sua volta l’ex giudice della Corte dei Conti Luigi Caruso – che non è indagato ma indicato dagli investigatori come assiduo frequentatore di Amara – aveva scelto il raffinato soprannome di “Minchia ‘69”. 

Il modello “Sistema Siracusa” degli Amara boys potrebbe diventare un nuovo gioco di ruolo tipo Risiko, Cluedo, Concept. Per la sezione “Analisi commerciali” del Bar Sotto il Mare-L’Isola dei Cani Associati, la “Società Anonima Comu si li cugghiéru li beddi pira” sarebbe interessata a creare una serie di Sottosistemi Siracusani da esportare in Italia, nel mondo e in giro per l’universo, traendo spunti creativi dal modello originale. L’ispirazione è stata oltremodo arricchita dalle notizie sui nickname utilizzati dall’avvocato Amara e company.

Ed ecco in anteprima per i nostri lettori alcune delle anticipazioni sui Sottosistemi del Sistema Siracusa in corso d’invenzione, con annessa gamma assortita di fantasiosi pseudonimi.

1 - Sottosistema “L’Isola che non c’è e se c’era dormiva”.

Nickname: Peter Pan (Amara); Wendy (sua moglie); Capitan Uncino (un giudice del Tar); Campanellino (un consigliere di giustizia amministrativa); Bambini Perduti (pubblici ministeri amici). Colonna sonora: “Seconda cella a destra/questo è il cammino/ E poi dritti fino al secondino”. 

2 – Sottosistema “Goodbye a Dubai”.

Nickname: Escobar (Giuseppe Calafiore); Pippu u messicanu (una controfigura); Coro dell’Eurialo (famiglia Frontino); Pubblico ufficiale (Simona Princiotta). Colonna sonora: “Calaciuri ciuri/ ciuri ri tuttu l’annu”.

3 – Sottosistema “Il segno di Zorro”.

Nickname: Zorro (Alessandro Ferraro); Don Diego u Napuletano (Sandro Napoli); Sergente Gonzales (notaio Coltraro); Nigeriano  (un ufficiale della Guardia di finanza che  sta intercettando Ferraro). Colonna sonora: “Caravan petrol Caravan petrol/ Canta Napoli/Complotto Eni e depistaggi/Caravan petrol”

– Sottosistema “Chiù pilu pi’ tutti”.

Nickname: Minchia 69 (l’ex giudice Luigi Caruso); Culo 23 (alias); Pecorina 90 (alias); Blow Job senza numero (alias). Colonna sonora: “Andovai/se la banana nun ce l’hai”.