CULTURA

Applauditissimo concerto a Floridia del pianista bavarese Paul Sturm

Applauditissimo concerto a Floridia del pianista bavarese Paul Sturm

L’evento in collaborazione con l’Associazione Culturale Italo-Tedesca. L’artista si è esibito in brani di Schubert, Liszt, Chopin e Von Henselt. L’artista:  “Von Henselt è poco conosciuto ma la sua musica è molto, per così dire, schubertiana. Le sue composizioni sono state poche ma molto apprezzabili”

L’evento in collaborazione con l’Associazione Culturale Italo-Tedesca. L’artista si è esibito in brani di Schubert, Liszt, Chopin e Von Henselt. L’artista:  “Von Henselt è poco conosciuto ma la sua musica è molto, per così dire, schubertiana. Le sue composizioni sono state poche ma molto apprezzabili”. 

Il 28 ottobre scorso il Centro culturale “Giuseppe Ierna” di Floridia, presieduta da Giuseppina Martinez, ha ospitato il concerto del pianista Paul Sturm.

L’evento è stato possibile grazie alla collaborazione con L’ACIT (Associazione Culturale Italo-Tedesca), presieduta da Giuseppe Moscatt e rientra fra le attività volte alla valorizzazione della cultura tedesca in ogni campo, associata a confronti e paralleli con l’arte, la musica, la letteratura italiana: pensiamo alle proiezioni di film in lingua originale e ai dibattiti, alle conferenze su autori italiani e tedeschi, ai gemellaggi e ai viaggi in location significative dal punto di vista culturale e – perché no? – agli incontri conviviali basati su profumi e sapori delle diverse cucine.

Paul Sturm, bavarese, ha studiato presso il Conservatorio “I Maestri Cantori” di Norimberga. Vincitore di diversi concorsi, si è spesso esibito sia in formazione da camera che da solista, incidendo anche numerosi CD. Accompagna – sia da pianista che come basso continuo – il coro di voci bianche “WindsbacherKnabenchor” e presso il teatro “Die Buhne” ha svolto anche l’attività di direttore e arrangiatore musicale.

“La Civetta” lo ha intervistato per voi.

Il suo ampio repertorio spazia dagli autori tedeschi a quelli spagnoli, dal Barocco alla musica contemporanea.

Ci spiega le scelte – Schubert, Liszt, von Henselt, Chopin - del concerto di Floridia?

Ho tenuto anche un concerto per l’Agimus di Siracusa, ma qui – sia per la sala che mi ha ospitato che per il pianoforte che ho suonato – ho optato non per un repertorio di ampio respiro (sonate o musica sinfonica) ma per un repertorio più “da salotto” o meglio ancora da camera, più intimo.

Gli autori, Chopin a parte, sono rappresentativi della musica tedesca – anche per restare in tema con le attività culturali dell’ACIT.

Ha suonato lo Chopin forse più amato – lo Studio in la bemolle maggiore op. 25, i Notturni in do diesis minore e re bemolle maggiore, op. 27 n. 1 e 2, il Valzer in la bemolle maggiore e in la minore, op. 69 n. 1 e op. 34 n. 2, la Polacca in la maggiore op. 40 n. 1 –, mostrando sensibilità e sicurezza interpretativa, Schubert (D 946 n. 1), il celeberrimo “Sogno d’amore” di Liszt e anche quattro pezzi di Adolph von Henselt. Ci parla di quast’ultimo autore?

Von Henselt è poco conosciuto ma la sua musica è molto, per così dire, schubertiana.

È stato un validissimo insegnante anche se come interprete reggeva poco il pubblico. Ha scritto non moltissime composizioni ma molto apprezzabili. È stato persino chiamato alla corte dello zar a San Pietroburgo. Ho voluto rendergli omaggio nel bicentenario della nascita (1814 – 2014).

Leggendo la sua biografia leggo che lei viene da Ansbach proprio come August von Platen, il grande poeta bavarese morto proprio a Siracusa il 5 dicembre del 1835.

Sono cresciuto proprio nei luoghi di von Platen e posso dire che la sua figura mi accompagna da tutta la vita, sia come persona che come studente e musicista.

E il suo rapporto con la Sicilia?

È la prima volta che vengo qui e grazie a chi mi ha ospitato ho avuto modo di visitare luoghi non comunemente battuti dai turisti. La vostra terra è bellissima e se vorrete accogliermi ancora tornerò volentieri a suonare qui.

 

DIDASCALIA FOTO

il dr. Paul Sturm, Giuseppina Martinez e Giuseppe Moscatt

Informazioni aggiuntive