Il professor Elio Tocco ha relazionato su “Dalla Plaza Mayor alla Giornata della Memoria: un ponte di vita e di speranza”. A seguire un concerto cameristico e letture di brani

 

Anche Siracusa - come in Sicilia Agira, Palermo e Ragusa – ha celebrato la XVI Giornata europea della cultura ebraica: presso il Moon di via Roma, il 29 settembre, il professor Elio Tocco ha relazionato su “Dalla Plaza Mayor alla Giornata della Memoria: un ponte di vita e di speranza”.

Il tema della Giornata di quest’anno è stato infatti “Ponti e attraversamenti”: quale popolo più e meglio di quello del Libro può rappresentarlo? Non pensiamo solo all’esodo, alla diaspora, all’orrore delle deportazioni…  La cultura ebraica è una delle fonti, delle radici fondanti, delle pietre angolari della cultura europea e oltre. Il dialogo fecondo tra culture è il vero ponte verso una convivenza più civile, armoniosa e giusta.

A seguire, si è svolto un concerto cameristico affidato alla voce del soprano Katia Berritta, accompagnata dal pianista Francesco Drago: sono state eseguite musiche di Kurt Weill, George Gershwin, Maurice Ravel, Joaquín Rodrigo e Felix Mendelssohn.

Le letture, a cura di Gianpaolo Renello, erano tratte da “Il mercante di Venezia” (il monologo di Shylock, interpretato tra gli altri da Al Pacino sugli schermi cinematografici, è una pagina bellissima e indicativa di come venivano considerati gli Ebrei nel periodo dei ghetti) e da Elisa Springer. Le riprese video sono state effettuate da Salvo Trommino, mentre collaboratore tecnico è stato Rafael Ariel Zammitti; assistenti Leah, Ruth e Mirah.

Il ricavato della serata è stato devoluto all’associazione bambini autistici Lessinia.