Scaduta la convenzione di affidamento all’associazione Italia Nostra, l’Amministrazione mette a bando la nuova assegnazione per una gestione privata delle Latomie dei Cappuccini che generi offerta di lavoro. Si schierano, dalla parte dell’Associazione, consiglieri comunali e l’on. Marika Cirone Di Marco.

Nel 2004, con una convenzione, il Comune di Siracusa affida all’Associazione Italia Nostra la gestione delle Latomie dei Cappuccini. Per dieci anni i volontari si occupano del sito, garantendone l’apertura e la manutenzione. La convenzione decennale scade all’inizio di questo 2014 e l’Amministrazione comunale proroga l’affidamento fino al prossimo settembre con l’obiettivo di predisporre un bando per assegnarne la gestione a privati.

I sostenitori di Italia Nostra si schierano – nelle settimane appena trascorse – contro la scelta dell’Amministrazione e si susseguono, sulla stampa e sui social network, interventi di esponenti politici (a titolo personale), di gruppi di cittadini e di associazioni per perorare la causa a favore dell’associazione.

Viene persino presentata (ad opera di gruppi consiliari) un atto di indirizzo che impegni la giunta comunale a deliberare a favore della stessa associazione.