Un filmato, grazie al bando Start-up, ne ricostruisce i monumenti e la storia correlata. Come con l’offerta informativa sulla città si costruisce lavoro

 

La Civetta di Minerva, 26 gennaio 2019

Nel 2017 grazie al “Bando Start-Up - per la promozione, lo sviluppo economico e sociale del territorio” del Comune di Siracusa e al bando della Fondazione di Comunità Val di Noto, nell’ambito dell'incubatore d'impresa denominato "Eureka 3.0" un gruppo di giovani ha iniziato un’avventura per assicurare a sé stessi un futuro lavorativo e offrire un servizio aggiuntivo a studenti e turisti che vogliano conoscere Siracusa.

Nasce e si concretizza così l’iniziativa di tre giovani che si riuniscono in una società denominata Archimede in Tour S.a.s. costruendo un viaggio virtuale nella Siracusa greca attraverso una ricostruzione virtuale dei suoi monumenti, con l’obiettivo di indurre nello spettatore una visione attraverso i secoli di Siracusa quale riferimento artistico e culturale dell’intero Mediterraneo.

Grazie alle possibilità offerte dalla moderna tecnologia digitale, ci si immerge nella vita quotidiana nell'antica città e si ripercorrono, attraverso i secoli, alcuni episodi della sua lunga esistenza narrandone le epoche principali in una ricostruzione più che dignitosa anche se condensata in un filmato di trenta minuti.

Alessio Maltese, Giovanni Cataudella e Danilo Limpido, grazie ad una collaborazione con il consorzio di imprese denominato “ASSUD”, che gestisce il centro di servizi turistici “SOS Tourist” sito in Piazza Minerva, 4, in Ortigia. offrono ai turisti, in una sala predisposta appositamente, il filmato “Siracusa 3D Reborn”. Il video tridimensionale, disponibile in sette lingue simultanee (inglese, francese, italiano, tedesco, spagnolo, giapponese e russo), con la ricostruzione dello sviluppo della città a partire dalla sua fondazione fino alla fine dell’epoca greca.

Le ricostruzioni, particolarmente dettagliate e rigorosamente fedeli al contesto storico architettonico di riferimento, comprendono le principali aree sacre, l’assetto urbanistico dell’antica città, le vicende storiche in relazione alle più rilevanti personalità politiche dell’epoca,comprese le ricostruzioni del Teatro Greco e la storia di Archimede narrata dal matematico stesso. Particolare attenzione è stata riservata alla poderosa “Syracosia”, la nave ideata da Archimede, costruita nel 240 a.C., che rappresentò una svolta epocale e nella sicurezza del trasporto marittimo sia per le dimensioni che per le soluzioni tecniche adottate e che costituisce a tutt’oggi un mito, tanto da essere oggetto di ripetute e finora infruttuose ricerche del suo relitto.

Il filmato, realizzato dall'IBAM (Istituto per i Beni Archeologici e Monumentali del Consiglio Nazionale delle Ricerche), si è anche aggiudicato il primo premio internazionale come miglior filmato presso la Cultural Heritage and New Technologies Conference di Vienna, viene proposto alle scuole di ogni ordine e grado attraverso una interessante offerta didattica che permetterà agli studenti una prima conoscenza organica e un approfondimento sulla storia e sui monumenti della Siracusa greca.Gli studenti, grazie alla tecnologia tridimensionale potranno assistere alla nascita ed allo sviluppo della città a partire dalla sua fondazione, avvenuta nel 734 a.C. ad opera di coloni di Corinto, fino alla fine dell'epoca greca attraverso un viaggio virtuale in 3D che ne scandaglierà le fasi principali della sua storia.

Preceduto da una presentazione introduttiva di 20 min., nella sala proiezioni esso sarà supportato dall’ausilio di occhiali attivi, che, forniti dagli organizzatori, ne renderanno più suggestiva e interessante la visione.Sul sito www.archeotour.eu si potrà vedere un trailer con le informazioni e le notizie relative ai temi trattati: la colonizzazione greca della Sicilia; l’impianto urbanistico delle principali poleis siceliote; lo sviluppo dell’architettura monumentale litica nelle grandi città siceliote; il tempio greco e i tre ordini architettonici: dorico, ionico e corinzio; Siracusa greca: l’origine, lo sviluppo planimetrico greco, i principali tiranni e i templi; la cattedrale: da tempio pagano a chiesa cristiana. Ai giovani che hanno voluto misurarsi in questa impresa l’augurio di un successo meritato con la speranza che il Comune li sappia inserire organicamente fra i servizi turistici della città.