Per il nuovo anno sociale del Centro Studi “Turiddu Bella” sono previsti diversi incontri

 

La Civetta di Minerva, 26 gennaio 2019

Il Centro Studi di tradizioni popolari “Turiddu Bella” è intitolato alla memoria del cantastorie e poeta mascalese e tra l’altro è iscritto dal 21 febbraio 2013 al R.E.I. (Registro delle Opere Immateriali) nel Libro delle Espressioni: importante riconoscimento, questo, per il lavoro svolto da Maria Bella Raudino – figlia di Turiddu Bella – e dai suoi soci, simpatizzanti e amici.

Fiore all’occhiello del Centro è Il Trofeo Internazionale di poesia popolare siciliana, che risale al 1991: ideato per recuperare il patrimonio culturale ed artistico siciliano a rischio d’estinzione per via di quella che possiamo chiamare, secondo le parole di Alfio Patti, “barbarie postconsumistica”, ha permesso la conoscenza e la pubblicazione in varie antologie di numerosissimi testi: dubbi, favole, miniminagghi, contrasti, tutti generi della poesia popolare siciliana; sono stati coinvolti studiosi di vaglia e giovani, perché la poesia siciliana trovasse spazio anche presso le nuove generazioni. Il Centro Studi Turiddu Bella, fin dalla sua fondazione nel 1997, promuove giornate di studio ed ha pubblicato, oltre a tre volumi di “Studi critici delle opere di Turiddu Bella”, opere inedite del poeta.

Il Centro si impegna quindi per essere polo della cultura siciliana, della storia, delle tradizioni e della lingua della nostra isola e della città di Siracusa, collaborando anche con altre associazioni che condividono le sue finalità culturali.

Per il nuovo anno sociale sono previsti diversi incontri: dopo l’inaugurazione delle attività del 2019 presso la Biblioteca Innocenziana dei Frati Minori Cappuccini di Siracusa con l’etnoantropologo Luigi Lombardo, che ieri 25 gennaio ha affrontato il tema delle motivazioni antropologiche delle feste popolari presentando il libro di Corrado Di Pietro “Festa e rito e altri saggi di cultura popolare in Sicilia”, lunedì 11 febbraio alle ore 18, presso la sede dell’associazione “Il Cerchio” in via Arsenale a Siracusa, il dottor Diego Barucco guiderà i partecipanti alla scoperta dei beni nascosti del territorio ibleo.

La sede dell’associazione, che comunque è presente anche sui social ed ha un proprio blog (lo potrete trovare all’indirizzo https://cstbcentro.wordpress.com/), si trova in viale Teocrito 19 e ci si può rivolgere alla professoressa Maria Bella Raudino per il rinnovo dell’iscrizione e per le nuove adesioni.