Iniziativa del Rotaract. Il ricavato sarà devoluto all’acquisto di macchinari da donare al reparto di pediatria dell'Umberto I°

 

La Civetta di Minerva, 8 dicembre 2018

Nella settimana in cui ricorre la festa della Santa patrona di Siracusa, i Rotaract Club Siracusa Ortigia e Noto terra di Eloro organizzano un'attività in cui verranno ripercorsi i luoghi storici e leggendari di Santa Lucia.

Prevista per domenica 16 dicembre infatti la visita dei luoghi del martirio e del seppellimento della giovane siracusana testimone della fede cristiana durante la persecuzione del 304; tra l’altro si ammireranno le edicolette votive più famose che testimoniano alcuni dei miracoli della Santa in favore della città di Siracusa – ricordiamo ad esempio quella di Piazza delle Poste che ci riporta al terremoto del 1908 –, infine sarà possibile vedere il simulacro argenteo realizzato da Pietro Rizzo ed il celebre dipinto del Caravaggio "Il Seppellimento di Santa Lucia".

Il ricavato dell’attività sarà interamente devoluto al progetto di acquisto di macchinari medici e strumentazione complementare da donare al reparto di pediatria dell'Umberto I.

I Rotaract Club non sono nuovi a queste iniziative benefiche: quello di “Noto - Terra di Eloro” ha recentemente visitato i pazienti con disabilità mentale della comunità “Villa della Zagara” portando un ricco buffet e trascorrendo un pomeriggio in compagnia dei ricoverati, affetti da una patologia spesso purtroppo poco compresa, i quali, felici di questa sorpresa, hanno ringraziato i giovani rotaractiani donando un graditissimo pensiero fatto con le loro mani.

Momenti come questi, che si spera non restino isolati ma siano forieri di un contatto reale e duraturo con la realtà della sofferenza, sono stimolo a fare sempre più e meglio con spirito di servizio, o di “service” come i rotaractiani amano definirlo, cercando di essere sempre più fedeli e coerenti al motto di club di questo anno sociale 2018/2019 tratto dagli Atti degli Apostoli: “C'è più gioia nel dare che nel ricevere”.