Vario, molteplice, multiforme e variegato è il mondo ambientalista nostrano. Ognuno vede una cosa che altri non vedono

La Civetta di Minerva, novembre 2018

Per Cala Rossa si erano mobilitati le BIOS (Brigate Indipendentiste Ortigia Sostenuta); per l’Area Maniace erano scesi in campo i CACA (Comitati di Azione Comune Arrabbiati) per l’occasione alleati coi SICCI (Senza Iabbo Coordinamento Convertiti Irriducibili) e con i UOPA (Unità Organizzate Per l’Ambiente); per Villa Abela si è levata la voce dei SASSA (Splendide Anime Sparute Sempre Attive); per il Faro Murro di Porco pochi MINCS (Militanti Integralisti Nichilisti Coraggiosi allo Sbaraglio).

Vario, molteplice, multiforme e variegato è il mondo ambientalista nostrano. Ognuno vede una cosa che altri non vedono. Per alcuni un progetto è illegale oppure un mostro, per altri invece la Legge è stata rispettata. Per altri è siccome il Progetto non l’ho fatto io, magari se mi davate una consulenza… per altri ancora Dopo gli Scempi passati ora mi Rifaccio un’Immagine. Per alcuni Io Lo Sapevo, Io ve lo avevo detto, oppure Se io non rompo i cabbasisi che ci sto a fare in questa Vita?

Io sta biniritta Villa Abela mai l’ho vista e non so manco dove si trova (e probabilmente come me altre 119.990 persone). Quando andavo a scuola avevo un compagno che abitava alle Case Abela però lui si chiamava Bottaro. E io non ho mai capito perché se abitava alle Casa Abela lui si chiamava Bottaro. E perché se si chiamava Bottaro la casa invece si chiamava Abela … Boh.

Questa casa era fuori città, in campagna dalle parti dell’Isola e per questo il mio compagno Bottaro il pomeriggio a giocare al campo non veniva mai e io lo vedevo solo la mattina a scuola. Eravamo in quarta e quinta elementare e quella fu la prima e ultima volta che sentii nominare quella casa.

Ora tutto ad un tratto questa Casa è diventata Villa ed è diventata famosa, tutti ne parlano perché è stata buttata a terra, ma non credo che si tratti della stessa Casa Abela di Bottaro, perché questa invece dice che si trova vicino ai Cappuccini. Chissà se il mio compagno Bottaro dall’Isola poi si trasferì ai Cappuccini con la sua Casa Abela e chissà cosa gli sarà capitato per demolirgli la casa. Boh.

Magari ormai non ci abitava più … Magari lui riuscì a chiamare la sua Casa Bottaro e abita ancora all’Isola, magari in questa Casa Abela ora ci abita uno che si chiama veramente così. Boh. Mica possiamo sapere le cose della gente. Magari non ci abitava più nessuno, era tanto vecchia che stava crollando da sola. Che ne possiamo sapere noi? Mica sono cose che ci dobbiamo pensare noi. Per fortuna ci sono gli Enti preposti che sanno cosa fare e se per caso sbagliano o sono disattenti poi arrivano gli ambientalisti. Loro sì che sanno cosa fare, cosa è giusto o cosa è sbagliato. Loro.

I Bios? I Caca? I Sicci? Gli Uopa? O i Mincs? Boh. Mica possiamo sapere tutto, noi. Ma poi, sti biniritti costruttori proprio dappertutto devono costruire?  

Dove hanno passato loro hanno distrutto tutto (cit.)