In città ce ne sono due: uno a piazza Adda (costato 20mila euro?) e l’altro a Scala Greca. Un frequentatore: “Non ci sono panchine per sedersi, giochi per cani…Niente”

 

La Civetta di Minerva, 27 aprile 2018

Lamentele per gli escrementi sui marciapiedi? Spazi di svago per i cani? Nessun problema, ci pensano i dog parkma dopo averne tanto discusso risulta ottima lidea, mediocre la realizzazione.

A Siracusa i parchi per i cani sono due, uno situato in piazza Adda e laltro tra Viale Scala Greca e Via Piazza Armerina. Purtroppo ancora una volta duole constatare la discutibile gestione di mantenimento, ma non solo.A parlarne uno dei tanti proprietari di cani, Salvatore Di Bella, che incontriamo nel parco di Viale Scala Greca, che è diviso per settori: cani di taglia media, grande e piccola. Gli spazi sono ripartiti da reti, di cui alcune non proprio adeguate.

Quali sono le criticità del parco?

Le dico subito la scarsa manutenzione.Basta guardarsi intorno: erbacce lasciate crescere ovunque, cartacce non raccolte allingresso. Le panchine su cui sedersi sono un problema, una per ogni area.

Quando piove, il terreno si allaga facilmente non permettendone il transito. Il parco manca di strutture per i cani, non cè nessun tipo di gioco. I sacchetti per gettare gli escrementi non sono sempre disponibili, ma magari questo èda attribuirsi allinciviltàdelle persone che ne fanno gratuitamente scorta. In compenso il bidone che raccoglie gli escrementi èadeguatamente svuotato, se ne occupa un volontario.Per quanto concerne la salute, malattie e altri rischi, apprendiamo che i cani risultano essere tutti adeguatamente vaccinati, seppure sarebbe opportuno che vi fossero dei controlli.Insomma attuando una ricerca dei parchi siciliani i nostri risultano essere tarocchi.

Non va meglio quello situato in piazza Adda: una piccolissima area nella quale pare siano stati spesi 20 mila euro, 6 mila da destinarsi alla manutenzione del dog park di Scala Greca. Questo parco non presenta verde ma solo terra e nessun tipo di gioco, oltre ad essere contenuto e spazio unico.

E opportuno ricordare che non basta fare le cose. Bisogna farle adeguatamente soprattutto quando il parco non ècostato poco e assomiglia vagamente a unarea di svago per i nostri cari amici a quattro zampe.