Lettera alla Civetta: “A guardare le foto l’unica consolazione, non condivisa, è di dire: beh per lo meno è al suo posto!” 

Ieri dopo tanto tempo mi sono ritrovata a passeggiare per via Picherali, ho notato con stupore il ricollocamento del Mascherone. Ho ripescato nel web il vostro articolo che tratta questo evento. Mi preme dire che in qualità di amante di Ortigia e delle sue meraviglie non posso essere grata per questo restauro, per fortuna resta documento di ciò che era, le allego un dopo e un prima del mascherone in oggetto e lascio a voi i commenti del caso. Quando ero piccola e sbrigavo i mestieri in casa, fiera del mio sforzo, mia madre mi ammoniva dicendomi: hai fatto solo il tuo dovere! Al riguardo non si può applaudire una situazione che vedeva il ricollocamento come unica risoluzione ed accontentarci di un restauro approssimativo che ci lascia solo il rammarico e la consolazione non condivisa di dire: beh per lo meno è al suo posto!