Il 16 aprile è stato presentato il libro di don Cristofaro “Il mio sì al Signore”. Nel mese mariano in programma un corso di approfondimento in etica e salute fisica e spirituale

 Civetta di Minerva, 13 aprile 2018

Il tempo pasquale, tempo liturgico forte, riverbera la gioia della Resurrezione di Cristo ben oltre il triduo: Ascensione e Pentecoste coronano i giorni successivi all’evento chiave del cristianesimo.

La Basilica Santuario della Madonna delle Lacrime di Siracusa tra aprile e maggio ospiterà non solo eventi e manifestazioni religiose – il mese mariano sarà un altro intenso momento – ma anche conferenze convegni e dibattiti di carattere culturale: dopo l’apertura straordinaria della teca del 7 aprile scorso con la benedizione del cotone e il convegno sul filosofo Italo Mancini (Il rigore del pensiero e la passione della speranza) tenuto a cura dell’Istituto superiore di scienze religiose “San Metodio” (relatori don Luca Saraceno, i professori Tina Buccheri ed Elio Cappuccio oltre a Monsignor Giuseppe Greco, direttore della Biblioteca Alagoniana) di giovedì 12, il 10 maggio e il 19 maggio dalle ore 18 alle 20 si tiene un corso di approfondimento in etica e salute fisica e spirituale (relatori il dottor M. Tirantello, Salvatore Amato, Angela Sgroi Nucifora, moderatore Fabio Chimirri; al termine dei tre incontri verrà rilasciato un attestato di partecipazione).

Il 16 aprile invece, presso il Salone Ettore Baranzini, don Francesco Cristofaro (sensibile ai temi della vocazione e della comunicazione) presenterà il suo nuovo libro “Il mio sì al Signore – Testimonianze di fede e di vita” (Tau editrice); introdurranno la presentazione il Rettore del Santuario don Aurelio Roberto Russo e don Raffaele Aprile, la cui storia vocazionale è inserita nel testo del confratello (ricordiamo ai lettori che il volume di don Aprile “Innamorato del cielo – Riflessioni dell’anima”, Bonfirraro editore, è giunto alla prima ristampa e dopo le presentazioni di Siracusa, Villasmundo, Avola – quest’ultima a cura di don Maurizio Novello e dello scrittore Giuseppe La Delfa, uno dei prefatori – verrà presentato a Carlentini presso la Parrocchia del Cuore Immacolato di Maria e Sant’Anna a cura del parroco Don Marco Pandolfo e della docente e scrittrice Maria Lucia Riccioli).

Don Cristofaro, giovane sacerdote (ha di recente festeggiato i dodici anni dalla sua ordinazione) e scrittore, è anche opinionista e conduttore televisivo: collabora infatti con il settimanale “Miracoli” e conduce su Padre Pio TV il programma “Nella fede della Chiesa” – su “La Civetta” ci siamo occupati della puntata in cui è stato ospitato il Reliquario delle Lacrime insieme ad una delegazione da Siracusa – oltre ad essere molto attivo sui social.

Chiudiamo con le parole di Francesco che nell’esortazione apostolica “Gaudete et Exsultate” invita a non accontentarci “di un’esistenza mediocre, annacquata, inconsistente” ma di accogliere – ognuno con i propri talenti e limiti, attraverso le differenti vocazioni – alla vita consacrata, al sacerdozio, alla vita in famiglia e nel mondo, e potremmo dire anche all’arte, come ricordava Giovanni Paolo II nella sua “Lettera agli artisti” – la “chiamata alla santità”, di cui la Parola divina ed anche quella umana sono medium per eccellenza.