Raccolti più di venti sacchi di rifiuti: legno, plastica, vetro, una trentina di aghi e materiali ferrosi. Con Rifiuti Zero e il gruppo bikers di “Movimento Centrale”, gli studenti dello Einaudi-Juvara

E’ stata ripulita la spiaggetta di Calarossa in Ortigia. I volontari dell’associazione Rifiuti Zero Siracusa e del gruppo bikers di “Movimento Centrale”,  insieme agli studenti della IA CAT dell’Istituto “Einaudi-Juvara” hanno, sotto il sole cocente della primavera siracusana, effettuato la pulizia anche grazie ai sacchi,  ai guanti e ai rastrelli  che il gestore IGM Rifiuti Industriali ha messo a disposizione.

Sono stati raccolti più di venti sacchi di rifiuti. E’ stato trovato  di tutto: oltre al materiale ligneo, tantissima plastica, in particolare tappi e bottiglie, una trentina di siringhe con aghi, tanto vetro e materiali ferrosi. I rifiuti sono stati opportunamente differenziati, portati dai volontari a livello strada e sono stati portati dal gestore nelle opportune piattaforme di riciclo. E’ stata trovata anche una bombola arrugginita con liquido all’interno, probabilmente gas liquefatto. Per motivi di sicurezza la bombola è stata lasciata sulla spiaggetta ma i volontari dell’associazione Rifiuti Zero Siracusa hanno comunicato ufficialmente gli organi competenti affinché provvedano alla sua rimozione dal sito.

Gli studenti dell’IIS Einaudi-Juvara hanno partecipato con tanto impegno e si sono dimostrati disponibili per una ulteriore giornata di pulizia. Soddisfatti gli organizzatori, Salvo La Delfa e Carmelo Brucculeri. Mobilità sostenibile ed impegno ambientale vanno a braccetto. Tutti i volontari hanno concluso la mattinata con un bagno nelle già calde acque ortigiane.