I tempi di stampa della Civetta, purtroppo, non riescono ad essere coevi con gli avvenimenti. Erroneamente avevamo indicato nel 2017 l’anno da cui non si erano approvati i bilanci di previsione. Ce ne scusiamo con l’Amministrazione

 

Non sempre i tempi di stampa di un giornale come il nostro riescono ad essere coevi con gli avvenimenti. Così è successo che nel nostro precedente che riportava il dibattito svolto in consiglio comunale il 21 febbraio sul consuntivo 2016 non ha potuto registrare quanto comunicato dal Sindaco con una nota su FB dove si legge: “Abbiamo approvato, in Giunta il Documento Unico di Programmazione 2018/2020 ed il Bilancio di previsione 2018/2020. Entro breve approveremo il Rendiconto consuntivo2017 ed il corrente Bilancio di Previsione 2019/2021.Con l'approvazione del Previsionale 2019/2021, riusciremo ad allineare la contabilitàall'anno in corso riportando l'Ente ad una condizione di normalitàamministrativadi cui non godeva da molti anni”. Erroneamente avevamo indicato nell’anno 2017 l’anno da cui non si erano approvati i bilanci di previsione. Ce ne scusiamo con l’Amministrazione riportando il comunicato corretto così come formulato dall’amministrazione stessa sui social.

Quindi, stando al comunicato, dovremmo avere scongiurato l’arrivo dell’ennesimo commissario ad acta, almeno per il consuntivo 2017, e - come dice l’amministrazione - a breve riusciranno “ad allineare la contabilità all’anno in corso riportando l'Ente ad una condizione di normalitàamministrativa, il che, se accadrà, ci farà piacere poiché, finalmente, si dovrebbe riuscire ad esprimere una concreta volontà operativa ed uscire dalla confusione e dall’approssimazione che ha caratterizzato gli ultimi anni della vita della città. Lo speriamo vivamente poiché garantire e supportare l’interesse pubblico è quello che ci preme ottenere con i nostri interventi critici e i suggerimenti che, nel tempo, ci siamo onerati di esprimere in un’ottica di collaborazione e di sviluppo per la città di Augusta. Anzi, proprio per continuare nell’opera di informazione e di stimolo ci daremo il compito di fare il punto sulla innumerevole quantità di opere pubbliche abbandonate e su alcuni atti amministrativi problematici dando voce a chi vuole sottolinearli nell’ obiettivo di fare chiarezza e di stimolare l’amministrazione civica ad intraprendere la strada della concretezza e della operatività fuori da ogni suggestione polemica