Weather   Italia, Siracusa  26°C

 

  • Serata di emozioni al Castello Maniace per la “Cavalleria Rusticana”

    E’ andata in scena nella Piazza D’Armi del Castello Maniace in Ortigia la “Cavalleria Rusticana” del regista Massimo Bonelli con l’organizzazione di Mythos Opera Festival.

  • “Cavalleria Rusticana” al Castello Maniace il 13 agosto

    Dopo la “Carmen” di Georges Bizet, domenica 13 agosto sarà rappresentata la “Cavalleria Rusticana” di Pietro Mascagni. La “location” è sempre la piazza D'Armi del Castello Maniace in Ortigia. Talenti siracusani affiancheranno un prestigioso cast internazionale.

  • Basta molestie olfattive dal petrolchimico

    Manifestazione  dei cittadini contro le molestie olfattive del petrolchimico. Il gruppo social "Basta veleni dalla zona industriale " improvvisa un "flash mob" per invitare la Procura a proseguire

  • Il Comitato Parchi: Tumori e industria nel siracusano allarmismo ingiustificato

    Ancora una volta il professore Pippo Ansaldi e l’avvocato Corrado Giuliano intervengono, voce fuori dal coro, per cercare di chiarire la situazione inquinamento nel triangolo industriale

  • Associazioni ambientaliste intervengono su nuovo appalto rifiuti Siracusa

    Le Associazioni ambientaliste chiedono l'avvio dei servizi previsti nel capitolato

  • Dopo il concerto al carcere i bambini abbracciano i papà detenuti

    Augusta. Al termine dello spettacolo con attori studenti e reclusi, questi hanno potuto intrattenersi per ore con i familiari in un ampio spazio attrezzato con tavolini, sedie e un punto di ristoro. In  preparazione un corso di ceramica e di modellismo per carcerati e liceali

  • Processo Sai 8. Il Comune: “Pretendiamo il risarcimento”

    L’ente si costituisce parte civile. Le accuse: la società di gestione del servizio idrico “distraeva beni in favore di società controllanti e collegate”, pagava “importi rilevanti a favore di soci e di società detenute dagli indagati”. “Esorbitanti” (milioni di euro) le parcelle agli avv. Amara e Toscano…

  • In carcere le celle diventano “camere di pernottamento”

    Ma la nuova terminologia cozza con il sovraffollamento. Carmelo Musumeci: “Vi descrivo io, che ci sono stato, quei dormitori da cinque stelle a una”

     

  • Tra gli ultras del Siracusa: “Sottostare al Codice o sei fuori”

    Viaggio nel mondo dei supporters azzurri. Nella sede sociale di via Montegrappa: “Ci riuniamo almeno due volte a settimana; si preparano striscioni, cori, coreografie, si decide la condotta con i tifosi avversari…”

  • Er trenino der monnezza

     

    La Civetta di Minerva, 30 giugno 2017

    Abbiamo messo insieme alcuni vagoni ferroviari; li abbiamo attaccati ad un’allegra locomotiva e con questo profumato trenino abbiamo effettuato un tour turistico nel territorio di Melilli fotografandone gli scorci panoramici più ameni allo scopo di farne una brochure da affidare alle principali agenzie di viaggi della provincia per incentivare il turismo nel nostro accattivante territorio.  Di seguito le nostre foto con una descrizione dei luoghi di maggiore interesse naturalistico.

                                                     L’ingresso della discarica  “Aprile”

    Ad integrazione del nostro paesaggio naturale, prive di recinzione perché chiunque possa godere della loro vista e fruire liberamente dell’amenità dei luoghi, tra pascoli e torrenti, un nutrito numero di discariche, in parte autorizzate ma per la maggior parte abusive, ove albergano rifiuti speciali, pericolosi e tossici provenienti dal petrolchimico di Siracusa o da altri siti inquinanti del territorio nazionale. Questo il panorama che possiamo godere dal nostro trenino effettuando un giro turistico nel territorio.

    Il primo sito che si presenta ai nostri occhi è la discarica “Aprile” (categoria “C” – rifiuti speciali – nel 2005 posto sotto sequestro dalla Procura di Siracusa e i cui tempi di messa in sicurezza e bonifica sconfinano ormai nell’infinito. Qui sono stati conferiti rifiuti industriali speciali e tossici i quali, in buona parte, giacciono sotto la volta celeste sperando che l’intervento divino li sottragga all’assunzione da parte degli abitanti del territorio.

    Il trenino sbuffa e ci porta più in là, dove accanto ad un campo arato prossimo alla semina, si profilano le bellezze naturali di una seconda discarica  “Aprile” (verrebbe da modificare l’antico detto “Aprile dolce dormire”  in  “Aprile amaro inquinare”).

     

    Categoria B2 – rifiuti speciali pericolosi e non – Attiva dal 1992 al 1998 allorchè la Procura la mise sotto sequestro. Nel 2000 la commissione parlamentare d’inchiesta sul ciclo dei rifiuti accertò che non sono state rispettate le prescrizioni dell’autorizzazione regionale. Qui sono stati depositati rifiuti ospedalieri e industriali pericolosi (liquidi e non) il cui percolato, come la nutella sul pane, venne “spalmato” sulla superficie della discarica, per cui nel 2004 il Ministero dell’ambiente ha inserito questo sito fra le aree contaminate e nell’accordo quadro del 2015 si è prevista (molto più pre-  che  vista ) la messa in sicurezza con prelievo del percolato e la copertura con telo (te lo-dico ma non lo faccio...).

    Nel 1998 il ministero dell’Ambiente ha inserito tra i Siti d’interesse nazionale (Sin) anche il quadrilatero Priolo-Augusta-Melilli-Siracusa, stanziando fondi per la messa in sicurezza e la bonifica delle aree contaminate. Ma dopo lunghi anni di vana attesa questi luoghi attendono ancora il risanamento e incrementano indisturbati la contaminazione di suolo e della falda acquifera .

    “La discarica Aprile non è stata inclusa fra i Sin. Ciò implica che non sono state fatte le perimetrazioni e i carotaggi per capire quali rifiuti sono stati scaricati quando era in attività e successivamente quando è stata abbandonata”. Pur essendo ancora oggi sotto sequestro, è accessibile a chiunque, i cancelli e le recinzioni sono state divelte. La discarica resta abbandonata e senza un piano di messa in sicurezza e di bonifica.

    L’altra discarica Aprile è una ex cava convertita in deposito di rifiuti speciali. Nel 1998 la Provincia di Siracusa ha sospeso l’esercizio per raggiungimento della cubatura di smaltimento. Secondo la relazione redatta dalla Commissione parlamentare d’inchiesta sui rifiuti del 2000, vi sono stati smaltiti rifiuti non autorizzati violando le prescrizioni regionali e ciò anche dopo la chiusura. La Procura di Siracusa ha quindi disposto il sequestro.

    Sbuffa e fischia il trenino! Dove si va? Il nostro trenino della monnèzza ci porta a poca distanza dallo svincolo autostradale di Melilli, dove ci accoglie festoso un volo di gabbiani che si recano giornalmente in pastura in un sito dal simpatico nome COSTA GIGIA!

    Ne respiriamo i miasmi disintossicando i nostri polmoni dall’aria tossica poco prima inalata passando sul viadotto di Santa Catrini ove sono stanziali le emissioni della Esso. Beh, in fondo meglio il fetore della monnezza che l’acre esalazione dei veleni industriali...

    LA DISCARICA DI COSTA GIGIA

    Il trenino si inerpica fra Augusta e Melilli e giunge in contrada “Sabbuci” ove siamo investiti da un’ondata di fetore flautolento che ci costringe all’apnèa. Che sarà mai ? Cadaveri putrefatti ? Scoli fognarii ? Noooo ! E’ l’ennesima discarica che va sotto il nome di “Discarica Morello”. In confronto a quello che capta la nostra mucosa nasale, la manzoniana peste di Milano è odor di lavanda. Povera gente, pensiamo, i proprietari dei terreni circostanti devono avere il callo alle narici per sopportare tutto ciò.

    La discarica Morello

    Ma sbuffa e fischia il trenino e risale verso nord:  eccoci nel tempio sacro della monnezza: la CISMA! Ed ecco quello che tutti possono vedere. Ma ne parleremo più diffusamente a settembre.

News

Serata di emozioni al Castello Maniace per la “Cavalleria Rusticana”

Attualità
Salvo La Delfa
Lunedì, 14 Agosto 2017 20:03
E’ andata in scena nella Piazza D’Armi del Castello Maniace in Ortigia la “Cavalleria Rusticana” del regista Massimo Bonelli con l’organizzazione di Mythos Opera Festival.
leggi tutto

“Cavalleria Rusticana” al Castello Maniace il 13 agosto

Attualità
Salvo La Delfa
Sabato, 12 Agosto 2017 16:36
Dopo la “Carmen” di Georges Bizet, domenica 13 agosto sarà rappresentata la “Cavalleria Rusticana” di Pietro Mascagni. La “location” è sempre la piazza D'Armi del Castello Maniace in Ortigia. Talenti siracusani affiancheranno un prestigioso cast internazionale.
leggi tutto

Basta molestie olfattive dal petrolchimico

Attualità
Salvo La Delfa
Mercoledì, 09 Agosto 2017 17:53
Manifestazione  dei cittadini contro le molestie olfattive del petrolchimico. Il gruppo social "Basta veleni dalla zona industriale " improvvisa un "flash mob" per invitare la Procura a proseguire
leggi tutto

Associazioni ambientaliste intervengono su nuovo appalto rifiuti Siracusa

Rifiuti
Salvo La Delfa
Mercoledì, 02 Agosto 2017 14:47
Le Associazioni ambientaliste chiedono l'avvio dei servizi previsti nel capitolato
leggi tutto

Processo Sai 8. Il Comune: “Pretendiamo il risarcimento”

Siracusa
Redazione
Venerdì, 21 Luglio 2017 14:22
L’ente si costituisce parte civile. Le accuse: la società di gestione del servizio idrico “distraeva beni in favore di società controllanti e collegate”, pagava “importi rilevanti a favore di soci e di società detenute dagli indagati”. “Esorbitanti” (milioni di euro) le parcelle agli avv. Amara e Toscano…
leggi tutto

Tra gli ultras del Siracusa: “Sottostare al Codice o sei fuori”

Attualità
Duccio Di Stefano
Venerdì, 21 Luglio 2017 11:05
Viaggio nel mondo dei supporters azzurri. Nella sede sociale di via Montegrappa: “Ci riuniamo almeno due volte a settimana; si preparano striscioni, cori, coreografie, si decide la condotta con i tifosi avversari…”
leggi tutto

Er trenino der monnezza

Rifiuti
Comitato Bagali-Sabbuci-Baratti
Venerdì, 21 Luglio 2017 11:25
  La Civetta di Minerva, 30 giugno 2017 Abbiamo messo insieme alcuni vagoni ferroviari; li abbiamo attaccati ad un’allegra locomotiva e con questo profumato trenino abbiamo effettuato un tour turistico nel territorio di Melilli fotografandone gli scorci panoramici più ameni allo scopo di farne una brochure da affidare alle principali agenzie di viaggi della provincia per incentivare il turismo nel nostro accattivante territorio.  Di seguito le nostre foto con una descrizione dei luoghi di maggiore interesse naturalistico.                                                  L’ingresso della discarica  “Aprile” Ad integrazione del nostro paesaggio naturale, prive di recinzione perché chiunque poss
leggi tutto

“Il Comune gestisce il potere fuori dalle politiche di coalizione”

Attualità
Franco Oddo
Venerdì, 21 Luglio 2017 11:12
L’assessore regionale Bruno Marziano: “Lo scontro sul terreno giudiziario ha oscurato la vera critica nei confronti dell'amministrazione Garozzo”, “Ai processi mediatici il sindaco ha risposto con accuse altrettanto infondate e generiche”
leggi tutto

Giuramento degli Ispettori Ambientali: 47 volontari a presidiare il decoro della città

Ambiente
Salvo La Delfa
Giovedì, 20 Luglio 2017 17:31
Dopo il corso di venti ore e l’esame finale, i 47 corsisti Ispettori Ambientali Volontari hanno giurato questa mattina alla presenza del sindaco e dell’assessore. Secondo quando disposto dal regolamento comunale n.189 del 10/12/2015, l’Ispettore Ambientale Volontario avrà funzioni di polizia amministrativa (quindi di incaricato di pubblico servizio) ed eserciterà i poteri di accertamento previsti dalla legge 689/81.
leggi tutto

LA LETTERA DI JUNKER AL CORRIERE

Attualità
Titta Rizza
Mercoledì, 19 Luglio 2017 16:14
  La Civetta di Minerva, 16 giugno 2017 Ho più volte  scritto, azzardando in previsioni politiche, che le  prese di posizioni, più che scelte chiare, del nuovo presidente americano porteranno alla necessità di un riarmo dell’Europa. La mia perplessità non è il riarmo congiunto di Germania, Francia, Italia e di tutti i restanti paesi della UE,  la mia preoccupazione è per il riarmo della Germania che, se detta leggi oggi senza un suo  grande esercito, immaginiamoci cosa farebbe se alla potenza economica accoppiasse anche quella militare. Quella che sembrava una previsione azzardata ha trovato un riscontro nella lettera che l’uomo che la Merkel ha messo a fare il presidente della Commissione Europea, signor Jean George Juncker, ha inviato al Corriere della Sera e puntualmente pubblicata per intero nell’edizione dell’8 giugno scorso. La più alta autorità dell’Unione Europea sc
leggi tutto

Home

Processo Sai 8. Il Comune: “Pretendiamo il risarcimento”

L’ente si costituisce parte civile. Le accuse: la società di gestione del servizio idrico “distraeva beni in favore di società controllanti e collegate”, pagava “importi rilevanti a favore di soci e di società detenute dagli indagati”. “Esorbitanti” (milioni di euro) le parcelle agli avv. Amara e Toscano…

Leggi tutto: Processo Sai 8. Il Comune: “Pretendiamo il risarcimento”

IL PAPA E IL TRIBUNALE DI SIRACUSA

 

La Civetta di Minerva, 16 giugno 2017

 

Papa Francesco parla al cuore degli uomini; i suoi non sono discorsi  sulla  dottrina ma sui fatti e gli avvenimenti del mondo che sono visti alla luce del Vangelo e quindi volti alla difesa dell’uomo in ogni sua espressione. In quest’ottica dico di una mia  recente esperienza di avvocato.

Debbo fare ora una premessa: le sentenze dei giudici della Repubblica si accettano e debbono avere attuazione, buone o non buone, giuste o non giuste; però ciascuno di noi ha il diritto al commento, ha cioè inalienabile lo ius murmurandi.

Ho avuto la ventura di fare da secondo in una materia che non è la  mia: il diritto del lavoro. Ho fatto il secondo a uno dei giurislavoristi più accreditati del Foro di Siracusa nella tutela di un amico al quale non potevo dire di no. Si trattava di un appello che tecnicamente si chiama reclamo avverso un provvedimento emesso da un giudice monocratico il quale  aveva rigettato  la domanda di questo mio amico che era stato licenziato, a suo dire, ingiustamente e che richiedeva la reintegrazione  nel posto di lavoro con un provvedimento di urgenza. Nel gergo si dice un provvedimento ex art. 700 del codice di procedura che disciplina i casi in cui il cittadino ha bisogno di una tutela immediata senza dover attendere  una sentenza per la quale  quasi sempre passano anni ed anni.

Eccepiva questo mio amico  che il lavoro era il suo unico sostentamento e che non poteva attendere l’esito di una causa ma che intanto richiedeva una tutela immediata anche se provvisoria, che gli avrebbe consentito di sopravvivere.

Il giudice ha respinto la domanda perché ha fatto la seguente considerazione che debbo riportare  nella sua interezza. Ha scritto: non può ”il periculum in mora reputarsi esistente in re ipsa neppure nel fatto stesso della disoccupazione poiché in caso contrario ogni licenziamento o mancata assunzione integrerebbe il pregiudizio imminente ed irreparabile così da rendere il ricorso all’art.700 c.p.c. il rimedio ordinario per la contestazione della condotta datoriale…”

Ritengo questa interpretazione fuori dalla logica dell’ordinamento giuridico, che invece prevede la immediatezza della tutela della occupazione in quanto il lavoro costituisce il mezzo di sussistenza di un soggetto e della sua famiglia.

Da una parte c’è la cosìddetta legge Fornero che stabilisce una corsia preferenziale per i licenziamenti individuali - addirittura prevede le udienze pomeridiane – dall’altra esiste la Cassa Integrazione Guadagni che serve a garantire la sopravvivenza del lavoratore in caso di perdita della occupazione.

E’ la drammaticità della perdita del posto di lavoro che rende obbligatoria – almeno sul piano morale – una immediata reintegrazione per non far perdere al lavoratore quel salario col quale mantiene se stesso e la propria famiglia.

E’ d’obbligo una riflessione: ma se toccasse ad uno di noi, su quali mezzi di sussistenza potremmo contare e per quanto tempo?

E poi, che c’entra il Papa? Vengo e mi spiego. Continua il giudice in questione scrivendo: ”Il periculum va ravvisato non nel caso di una qualsiasi violazione del diritto del lavoratore  ma solo nel caso in cui tale lesione, in sé, ovvero in quanto coevamente incidente su posizioni giuridiche soggettive a contenuto non patrimoniale e con rilevanza costituzionale a quel diritto strettamente connesse, sia suscettibile di pregiudizio non ristorabile per equivalente.

Sono sottigliezze giuridiche, espressioni di una grande scienza giuridica, ma a mio sommesso avviso non espressione di sapienza, che prima che dell’intelletto deve essere sapienza del cuore.

E’ certo che un lavoratore ingiustamente licenziato ha diritto al risarcimento del danno pari ai salari non percepiti. Ma quando questo potrà avvenire? Indubitabilmente a distanza di anni; perché tanto dura normalmente una controversia di lavoro.

A questo schema debbo opporre le parole che il Papa ha detto pochi giorni fa a Genova ai lavoratori dell’Ilva. Ha detto il Papa: “Dev’essere chiaro che l’obiettivo vero da raggiungere non è il reddito per tutti, ma il lavoro per tutti. Perchè senza lavoro non ci sarà dignità”. E’ la dignità dell’uomo che va difesa perché il lavoro è lo strumento  fondamentale che dà dignità alla persona umana.

Questo è il concetto di cui dovrebbe tener conto ogni giudice allorchè ha nelle sue mani il caso di un soggetto che va ricercando la sua dignità di uomo. Una dignità di uomo che poi trova un suo fondamento giuridico  nei primi due articoli della nostra Costituzione, “La Repubblica Italiana si fonda sul lavoro”, il primo; “La Repubblica  riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell’uomo”, il secondo. Se la dignità dell’uomo si fonda anche  sul lavoro, vuol dire che il lavoro è un diritto inviolabile dell’uomo.

Riflettiamoci su.

Attardo: “La Sicilia deve autogovernarsi con lo Statuto”

L’esponente del movimento indipendentista: “L’autonomia è stata svuotata; siamo stati privati di tutto, dalle banche all’Alta Corte di Giustizia”, “Noi siamo per la Sicilia-Stato, che ridarà dignità agli isolani”

Leggi tutto: Attardo: “La Sicilia deve autogovernarsi con lo Statuto”

Le chicche scovate nei verbali delle commissioni

11 riunioni inutili e costose sulla revisione del PRG, nuovo ospedale, parcheggio di Fontane Bianche, figli convocati nell’organismo del padre consigliere…

 

Leggi tutto: Le chicche scovate nei verbali delle commissioni

Il Bar sotto il Mare

Le matinèes stampa della Pic-ciotta

Carmelo Maiorca
Lunedì, 29 Maggio 2017 10:18

Il bar sotto il mare – 40 anni di interesse per Foti

Carmelo Maiorca
Venerdì, 28 Aprile 2017 10:42

Sei ospedali in cerca d'autore

Carmelo Maiorca
Domenica, 02 Aprile 2017 18:33

Cultura

Dossier

La iella di Musco: sempre un Carchietti nei suoi processi

Franco Oddo
Venerdì, 21 Luglio 2017 11:17

ENCOMIO A LANTERI, TRIGILIA E BUFFA PER LA DIFESA DEL PATRIMONIO COMUNE

Marina De Michele
Martedì, 11 Luglio 2017 13:05

OPEN LAND: AL VIA LE AUDIZIONI ALLA COMMISSIONE DISCIPLINARE

di Marina De Michele
Martedì, 11 Luglio 2017 10:34

Chi siamo

Continueremo a difendere l’ambiente, il multiculturalismo, il welfare, l’etica politica, a lottare contro ogni sfruttamento delle persone, delle città e dei territori, a sostenere la necessità di uno sviluppo economico coniugato con l’ecosostenibilità delle iniziative.

Dove siamo


Via Pordenone, 6 - Siracusa

Contattaci

Se ci vuoi supportare, chiamaci allo 3331469405 / 3337179937 o manda un'email a: redazione@lacivettapress.it

Showcases

Background Image